CONOSCERE LA FISIOTERAPIA: A COSA SERVONO GLI ESERCIZI?

Francesca_esercizio_palla_medica

Nella maggior parte dei casi che seguo, al trattamento manuale associo esercizi specifici da eseguire a casa o in piccoli gruppi presso lo studio. Tali esercizi incrementano la stabilizzazione dei segmenti corporei e quindi la precisione dei movimenti, prevenendo così l’insorgere di ulteriori sindromi dolorose.

Nel caso in cui il paziente sia particolarmente instabile, ovvero se i suoi muscoli e i suoi legamenti non stabilizzano correttamente il corpo durante i movimenti, l’esecuzione di esercizi risulta spesso l’unica strada percorribile per ridurre il dolore.

Solitamente inserisco gli esercizi a partire dalla terza seduta, dalla seconda se il dolore è già fortemente diminuito. Questo perché voglio capire quanto la terapia manuale da sola riesca a ridurre la problematica e anche perché la presenza di dolore può inibire l’attivazione dei muscoli stabilizzatori rendendo cosi poco efficace l’esercizio.

Se il trattamento da solo non riesce a migliorare la sintomatologia in modo consistente o se, terminate le sedute, si vuole prevenire il ritorno della problematica, inizio a inserire gli esercizi per migliorare la percezione dello schema corporeo e il corretto timing di attivazione dei muscoli: in molti casi il movimento è alterato da talmente tanto tempo che il sistema nervoso è abituato ad attivare quella modalità e la considera adeguata; di conseguenza il dolore tende a ripresentarsi ciclicamente.

Gli esercizi devono essere scelti in base al problema specifico, quindi VARIANO DA PERSONA A PERSONA in base a ciò che abbiamo osservato dalla valutazione, quindi non esistono “gli esercizi per ridurre il mal di schiena” oppure “gli esercizi per podisti che hanno dolore al ginocchio”…

In assenza di sindromi dolorose si possono eseguire esercizi preventivi come quelli che trovate nel sito per la preparazione allo sci alpinismo e per l’incremento della stabilità della caviglia come prevenzione delle distorsioni. Se però è già presente una problematica specifica non è detto che questi esercizi vadano bene, è necessario prima eseguire una valutazione.

Gli esercizi costituiscono dunque una tappa importante del programma riabilitativo. Devono essere individuati dopo un’accurata valutazione e possono essere eseguiti solo se la sintomatologia dolorosa è molto ridotta. Sono fondamentali per aumentare la stabilità e per mantenere nel tempo i risultati ottenuti dal trattamento manuale.

Per quanto TEMPO si devono eseguire gli esercizi? Ne parleremo nel prossimo articolo.