L’ALIMENTAZIONE DURANTE L’ATTIVITA’ ALPINISTICA-SCIALPINISTICA

LO SCOPO: prevenire ipoglicemia e disidratazione

Al fine di non cadere in “riserva energetica” (ipoglicemia) e compromettere quindi la nostra gita in montagna, si consiglia di assumere circa 30-60g di zuccheri durante ogni ora di attività che stiamo svolgendo. In pratica: una manciata di frutta secca oppure due biscotti oppure una piccola barretta, oppure un panino in base ai propri gusti personali ad intervalli di un’ora – un’ora e mezza circa.

CHE COSA: alimenti ad alto tenore di carboidrati con ELEVATO I.G. (più velocemente assorbibili/subito disponibili)

 

Frutta_secca           Barrette   Biscotti Panino

 

N.B. Quando si è sotto sforzo si ha un’eccessiva eliminazione di anidride carbonica a causa dell’iperventilazione. In seguito a ciò si instaura l’ALCALOSI (il pH del sangue diventa basico).

l’assunzione di alimenti proteici che sono acidificanti, tende a riportare i valori del pH del sangue a valori normali (tutte le barrette per sport esistenti in commercio contengono questa piccola quantità di proteine; anche un piccolo panino con un po’ di affettato può fare al caso nostro!)

Per evitare la disidratazione invece, si consiglia di assumere ogni mezz’ora circa bevande contenenti carboidrati (5-6%) e cloruro di sodio (584 mg/l) per un totale di 300ml/ora

La cosa migliore è affidarsi ai preparati per bevande isotoniche… (MALTODESTRINE E BCAA)

 

Stefania_skialp_alimentazione